HOT WHEELS LOT OF 50 RACE TEAM 50TH ANNIVERSARY LOT 5
1/43 Brooklin models England FORD THUNDERBIRD 1956

I ricercatori della Fondazione Veronesi
2019

Lincoln CONTINENTAL convertibile 1961 in resina modello auto 47050

Akihiro Maeda

Matrix 11705-042 ROLLS ROYCE Hooper L' IMPERATRICE line' 1956

La ricerca in numeri

VerdeLIGHT 1/18 1980 PONTIAC TRAMS AM SMOKEY AND THE BANDIT II LTD EDIT 12944 FS Le borse di studio che sosteniamo

Newsletter

Danbury Mint 1936 FORD DELUXE CABRIOLET CONVERTIBLE 1:24 NIB w/ title Iscriviti alla Newsletter

I tool della salute

1/43 Minichamps Renault Fuego 1983 diecast

AREA DOWNLOAD

VHTF RARE MOC JOHNNY bianca LIGHTNING WL FLAMES SERIES 1957 57 BEL AIR /250 1/64
Diecast model car Shiny Tomica 01 Tomy Nissan Diesel fire ladder rosso chrome Borsa
Franklin Mint 1953 Corvette 1:24 Scale w/Orig.Box
Best 1:43 Ferrari 512 BB - LeMans 1980 - 78 O'Rourke / Phillips / Down

Maura Massimino per Gold for Kids

Action 1:24 / Chase Elliott / 9 NAPA / Autographed / 2015 Chevy / 1 of 2,965

Da non perdere

Hot Wheels Exclusive Car Brazil - 1:64 Scale - 1971 Datsun blubird 510 Wagon
PM4361C MARK43 1:43 Wangan Midnight Devil 's Z G-Nose Japan new . Diabete di tipo 1: un farmaco «ritarda» l'arrivo della malattia

Diabete di tipo 1: un farmaco «ritarda» l'arrivo della malattia

JAPAN TOMY CHORO Q HKS GENKI RACING PERFORMER TOYOTA ALTEZZA LEXUS IS200R CAR

Un anticorpo monoclonale, il teplizumab, potrebbe ridurre la distruzione delle cellule beta del pancreas nei pazienti ad alto rischio (chi ha già un parente malato)

12-06-2019
EBBRO 43235 1/43 DoCoMo dandy Ryan 2001 Formula Nippon 68 from Japan F/S «Tumorial», la serie di video che spiega il cancro ai ragazzi

«Tumorial», la serie di video che spiega il cancro ai ragazzi

Da oggi disponibili in rete i video realizzati dagli adolescenti in cura (o curati) all'Istituto Nazionale dei Tumori di Milano per rispondere ai dubbi dei coetanei che si ammalano di cancro

10-06-2019
1/43 Minichamps Mercedes Benz R-Class diecast dealer version

L’ingiustificata euforia di una partita inutile spinge Ancelotti a sbagliare formazione. Creativo nei fuochi d’artificio, l’allenatore chiede più che al Napoli a se stesso troppi favori. Il primo, dimentica la squalifica di Allan e Koulibaly, due colossi in fare difensiva. Secondo, offre un imbarco da ultimo minuto a Verdi, che arriva come un figurante di ultima fila proprio a Bologna, dove aveva lasciato discreti ricordi. Terzo, rimette in vetrina Insigne, ogni riferimento al mercato non è casuale. Ancelotti è uomo di coraggio, e ora ne trova ancora di più. Con consapevole imprudenza lascia fuori Callejon, un vigile inflessibile della fascia destra, per far posto ad un sempre più scolorito Verdi. Non lo trova invece Mertens, tra i migliori per prontezza e ubiquità tattica contro l’Inter. I vizi strutturali sono mascherati nei primi 25 minuti dal Napoli ben disposto in fase attiva. Crea molto, tira spesso, sbaglia troppo. Insigne insiste con il suo interno destro, tentativi deboli e fuori porta. Il Bologna concede campo, ma ha gli uomini giusti per recuperarlo presto. Pulgar e Dzemail spingono e marcano. Sono i due mediani del 4-2-3-1. Soriano e l’inossidabile Palacio si uniscono al coro per lanciare Santander, bravo in fase difensiva e audace nelle ripartenze, puntuale per il primo gol di testa. Il Napoli aveva più volte rischiato sulle palle alte con difesa mai piazzata e senza Koulibaly. Inevitabile il raddoppio di Dzemaili con un tiro perentorio a palla scoperta, perché il Napoli si sfilaccia ad ogni assolto del Bologna. Ancelotti si pente della sua incauta generosità con Verdi e Insigne. Sono i primi che elimina. Perché impalpabili in avanti e assenti in fase difensiva. Verdi non è Callejon, come Insigne non vale l’ultimo Mertens. Di più: Luperto non è Koulibaly, Albiol perde nel gioco alto, Zielinski non è Allan, Younes si incarta con la palla finché non trova a chi darla, solo Fabian Ruiz dà qualche lampo di genio, per emergere nella ripresa, prova ad essere l’anima di una più equilibrata. Callejon attiva il suo settore, sull’altro versante Ghoulam si candida per una grande stagione, non è un caso che segni lui il primo gol. Milik apre spesso a destra per lasciare spazio a Mertens, e non è un caso che assegni lui il secondo, ispirato da Younes che per una volta sa a chi dare la palla, l’esclusione di Dzemali slega Zielinski che coglie il 27esimo palo. Se i numeri contano, la classifica chiude con 79 punti, 12 meno dell’anno scorso e qualche bocciato. Un nome: Verdi. Ma Insigne e Milik sono a malapena rimandati.

1:60 Rare Vintage Japanese Tomica Toyota Celica 1600 GT Takara Tomy Toy Car Y6
Condividi:
Choro Q HG Volkswagen Beetle verde Nostalgic  
£Kyosho die-cast bus Gifu bus 026-1

News dalla Fondazione

Spark 1/43 Porsche 911 997 GT3 RSR 80 Le Mans 2007 S1904
KYO9800 by KYOSHO PORSCHE 356A 1600 SPEEDSTER 1:18
HWW1074A by HOT WHEELS FERRARI 150 ITALIA 5 FERNANDO ALONSO 2011 1:18 10-06-2019

Aperto il bando per i finanziamenti alla ricerca 2020

Duesenberg Sjn Supercharged Convertible Coupe 1936 Dark rosso 1:43 Model
Rolls Royce Phantom 2009 English bianca 1:43 TRUESCALE TSM114324
IGNITION MODEL NISSAN SKYLINE 2000 r30 1/43 0314 Limited Edition 28-05-2019

«Dona le tue rughe»: la campagna a sostegno delle donne col cancro

TOGI 9 ALFA ROMEO SPIDER - rosso 1:23 - GOOD CONDITION 28-05-2019

Fondazione Umberto Veronesi al Festival della fantascienza